Fondazione Spinola-Banna per l'arte
  • Italiano
  • linea
  • English
HOME | ARTI VISIVE | Elena Mazzi: Atlante Energetico

Elena Mazzi: Atlante Energetico



La Fondazione Spinola Banna per l’Arte e la GAM Galleria Arte Moderna e Contemporanea di Torino annunciano un progetto di collaborazione triennale che, promosso grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, attiva la collaborazione tra due eccellenze culturali del territorio piemontese, un’istituzione pubblica e una privata.

Si intende rilanciare così il programma di residenza dedicato a giovani artisti promosso negli ultimi dieci anni dalla Fondazione Spinola.

Attraverso un progetto condiviso, ogni anno il tema sarà proposto da un artista, invitato da entrambe le istituzioni, che in qualità di tutor traccerà un progetto e un piano di lavoro da svolgersi tra l’autunno e la primavera successiva, in entrambe le sedi.

Il workshop con residenza presso la Fondazione Spinola Banna sarà suddiviso ogni anno in tre momenti: il primo destinato alla ricerca e all’analisi del tema proposto con l’intervento di esperti internazionali, il secondo mirato alla verifica dei progetti elaborati dai partecipanti e l’ultimo dedicato all’esposizione di quanto realizzato.




Per l'anno 2016/17 l'artista tutor invitato è Elena Mazzi con il progetto intitolato Atlante Energetico.
Il progetto Atlante Energetico si snoda in diversi percorsi che continuamente si intrecciano e dialogano tra di loro. Due le sedi principali: la GAM di Torino e la Fondazione Spinola Banna.

Il programma del 2017 seguirà il seguente calendario:

Dal 28 Marzo al 1 Aprile 2017 WORKSHOP (Seconda sezione)
Presso Fondazione Spinola


Sabato 24 Giugno 2017
Inaugurazione mostra di restituzione
e presentazione pubblicazione conclusiva


Sabato 25 Giugno 2017
Apertura mostra


Presso la GAM è prevista una serie di incontri, conferenze, performance dedicati al tema del progetto.

Giovedì 19 gennaio ore 18
LECTURE PERFORMANCE I
Relatore: Vincenzo Guarnieri


Mercoledì 8 febbraio ore 18
LECTURE PERFORMANCE II
Relatrice: Alice Benessia


Giovedì 30 marzo ore 11
INCONTRO CON NAF NATURE ADDICTS FUND


Giovedì 30 marzo ore 18
APERITIVO E PERFORMANCE CON LEONE CONTINI
E I PARTECIPANTI AL WORKSHOP ‘ATLANTE ENERGETICO’


Scarica il comunicato stampa con le specifiche degli eventi

Il tema che verrà investigato è quello dell’energia, che viene qui declinato in variegati aspetti che coinvolgono il territorio piemontese, il suo paesaggio e una delle sue risorse alimentari principali: il riso. Il riso è vita, e da sempre ha dato forma alle culture, le economie e l’alimentazione di diversi paesi nel mondo. Nato principalmente nelle valli dell’Asia (in particolare del Sud-Est asiatico) e successivamente esportato in altri continenti, il riso fornisce il 21% dell’energia agli esseri umani; esiste in numerosissime varietà e può crescere in ambienti umidi e bagnati, dove altre colture non potrebbero sopravvivere. Le risaie, abbondanti in Piemonte, sono ambienti biologici complessi e delicati. L’uomo li modella, spesso alterandone gli equilibri. Le risaie sono luoghi affascinanti, che cambiano ‘pelle’ durante le varie fasi dell’anno: dalla primavera, specchi d’acqua che riflettono il mondo, all’autunno, quando si colorano di piante dorate. Le principali risaie piemontesi si trovano tra Vercelli e Novara, e sono state teatro di storia del Novecento, quando le mondine venivano da tutto il nord. Qui nascono le prime lotte operaie femminili. La ‘trasferta’ era anche, per alcune operaie, l’unica esperienza di viaggio che le portava lontano dalla famiglia, in un contesto diverso, di duro lavoro ma anche di convivialità e condivisione.

Elena Mazzi: Atlante Energetico

Elena Mazzi nasce nel 1984 a Reggio Emilia. Ha studiato Storia dell’Arte presso l’Università di Siena. Nel 2011 si è laureata in Arti Visive presso lo IUAV di Venezia. Ha trascorso un periodo di studi all’estero presso la Royal Academy of Art (Konsthogskolan) di Stoccolma. Ha partecipato a diverse mostre collettive e personali in Italia e all'estero. Dal 2011 partecipa a diversi programmi di residenza tra cui Botkyrka AIR a Stoccolma, Dolomiti contemporanee, Spinola Banna per l'arte a Torino, Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia, Via Farini a Milano, Guilmi Art project in Abruzzo, HIAP a Helsinki. E' finalista del Premio Celeste, Premio Fabbri, Premio Meru, Premio Termoli. Nel 2015 è invitata a partecipare alla 14° Biennale di Istanbul, vincendo il premio Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, e alla 17° Biennale del Mediterraneo vincendo il premio Antwork Emilia Romagna e sempre nello stesso anno è assistente e performer per l'artista Joan Jonas. Nel 2016 è invitata alla 16°Quadriennale di Roma, vince il premio Illy cafè per una residenza presso la Fondazione Pistoletto e riceve una menzione d'onore per il premio 'Arte, Patrimonio e Diritti Umani' dall'associazione Connecting Cultures. Vive e lavora a Venezia.

La sua poetica indaga il rapporto tra l'uomo e l'ambiente ad esso circostante, nel quale vive e con il quale si confronta ogni giorno: una tipologia di analisi che spesso si lega ad uno sguardo e ad un approccio di tipo antropologico, che va ad analizzare un'identità al contempo personale e collettiva, che si relaziona con uno specifico territorio, e che dà adito a modalità di scambio e di trasformazione che necessitano di essere indagate, esplorate e trasmesse.

Artisti