Fondazione Spinola-Banna per l'arte
Fondazione spinola banna per l'arte

La Fondazione Spinola Banna per l’Arte

La Fondazione Spinola Banna per l'Arte, istituita nel 2004 da Gianluca Spinola a Banna, in provincia di Torino, organizza seminari, laboratori e conferenze sull'arte e la musica contemporanee, per promuovere l'approfondimento delle pratiche artistiche e dei temi più rilevanti del dibattito filosofico ad esse correlato. Il programma di formazione post-universitaria sull'arte contemporanea si articola in una serie di residenze dedicate ad artisti under 35 e supervisionate da artisti dal profilo internazionale, che definiscono in assoluta libertà il tema, i metodi e le differenti fasi del confronto didattico. A conclusione di ogni workshop nelle sale della Fondazione vengono esposti elaborati, documenti e opere realizzati durante il corso.
Il Progetto Musica (Premio Franco Abbiati per la Musica "Duilio Courir" 2011 e Leone d'Argento per la Musica della Biennale di Venezia 2013), creato da Orsola Spinola con l'aiuto di Giorgio e Anna Claudia Pestelli, intende incoraggiare la creazione di nuove opere musicali e valorizzare il talento dei giovani compositori. Ogni anno due giovani compositori sono invitati a comporre un brano e a perfezionarlo nel corso di una residenza di una settimana a Banna con la supervisione di un maestro d'eccezione e insieme a ottimi musicisti, in vista di un concerto finale che viene poi eseguito anche presso altre istituzioni musicali.

 

Arti visive

Stefano Arienti

Stefano Arienti

Dal 29 Giugno al 4 Luglio 2015 la Fondazione Spinola Banna per l'Arte ospiterà il workshop curatoriale con Stefano Arienti, artista italiano con una lunga carriera internazionale, che si è misurato...[>>]

Lara Favaretto

Lara Favaretto

Dall’8 al 18 Giugno 2015 la Fondazione Spinola Banna per l'Arte ospiterà il workshop della nota artista italiana Lara Favaretto. [>>]

Artisti

Progetto musica 2012

Progetto musica 2012

Sabato 12 maggio 2012 Sala Musica della Fondazione Spinola Banna per l’Arte

Musica

Helmut Lachenmann

Helmut Lachenmann

Per me comporre vuol dire cercare, scoprire e mostrare un mondo ricco e sereno ai nostri sensi, alle nostre orecchie, che non dovrebbero essere troppo lontane dai nostri cervelli, ai quali è lecito partecipare mandando eventualmente un messaggio al cuore. Avendo scoperto un tale mondo e schiudendolo dentro di noi siamo felici perché ci sentiamo arricchiti. E questo è per me l'unico modo di pensare ...